0 0 voti
Valuta
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
admin
admin
4 mesi fa

La guerra è il male peggiore per l’umanità sin dall’inizio delle civiltà. La Storia riporta che esse nascono quasi sempre dall’iniziativa di capi di Stato o dittatori, per interessi politico-economici, colonizzazioni a scopo di sfruttamento delle risorse, o più semplicemente per ambizione di potere e supremazia. La guerra in Ucraina sferrata dalla Russia adducendo motivazioni di ordine geopolitico, sta mietendo parecchie vite tra la popolazione. Ma al contempo, l’invio di armi pesanti da parte USA, GB e UE sta provocando un’escalation del conflitto, esponendo la popolazione ucraina al rischio di ulteriori e gravi perdite.
Il clima che va peggiorando in ambito internazionale rischia altresì di degenerare, portandoci sull’orlo del baratro, cioè della 3^Guerra mondiale, con l’inevitabile impiego delle armi nucleari. Ciò riporterebbe l’Umanità indietro di qualche secolo e morirebbero parecchi milioni di persone.
A questo punto la diplomazia dovrebbe lavorare per indurre Zelensky a negoziare, cedendo in parte alle richieste russe, affinchè la guerra finisca. Resistere e contrattaccare, se da un lato è legittimo per la difesa della libertà di un popolo, dall’altra deve guardare con senso di responsabilità alle conseguenze di un netto rifiuto, cioè alla perdita irreversibile di ogni precedente assetto.

Francesco Mantegna Venerando
Francesco Mantegna Venerando
4 mesi fa

Le guerre si superano attraverso i rapporti diplomatici e i negoziati, mai con le dichiarazioni polemiche e gli insulti ai leader delle nazioni belligeranti, se non si trovano basi negoziali opportune il conflitto armato è destinato a prolungarsi nel tempo con distruzioni e morti. A me pare che lo scenario del’Ucraina si stia avvitando in una spirale quanto mai preoccupante.