L’angolo del libro e della buona lettura.

Dalla narrazione del Mediterraneo di Fernand Braudel al “Breviario Mediterraneo” di Predrag Matvejevic, a tutti gli scrittori e i poeti che hanno esaltato la “mediterraneità”, questo spazio è dedicato a quanti vogliano porre in evidenza con i propri commenti le opere letterarie contemporanee che li hanno entusiasmati.

5 1 vota
Valuta
1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco Mantegna Venerando
Francesco Mantegna Venerando
10 mesi fa

“MEDITERRANEO” di Fernand Braudel è una pietra miliare per chi è appassionato di storia del Mediterraneo, nessuno può restare indifferente all’incipit dell’opera, una meravigliosa ambientazione tra i luoghi magici del grande Mare Nostrum. Braudel con una rapida rassegna passa da un mare ad un altro, da un paese ad un altro, da un tempo che fu ad un tempo che ancora oggi è presente.
L’obiettivo del libro è ambizioso: dare un ritratto della civiltà mediterranea dalle origini al Novecento. L’autore e i suoi coautori, tra cui Georges Duby, lo fanno scomponendo il tema in diversi sottotemi, cercando per ognuno di essi di dare un’ampia panoramica, volutamente non esaustiva, ma capace di mettere in luce quelli che sono stati i punti focali che hanno portato il Mediterraneo e i paesi che vi si affacciano a diventare culla della civiltà occidentale.